Giovani rumene venivano reclutate

Giovani rumene venivano reclutate da trans brasiliani residenti a Teramo, le facevano prostituire lungo la bonifica del tronto.

Giovani rumene venivano reclutate

Prostituzione, blitz notturno della questura sulla Bonifica del Tronto, un gruppo di transessuali brasiliani, compravano ragazze dai 20 ai 25 anni direttamente da famiglie in difficoltà in Baia Mare, Romania.

Pattuivano una percentuale con i mariti o i fidanzati delle ragazze, che accettavano in cambio somme di denaro, per farle “lavorare in strada” lungo le vie di Teramo.

Alle prime luci dell’alba, i Carabinieri della compagnia di Teramo hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Teramo.

Sono tre i transessuali brasiliani, ritenuti responsabili a vario titolo.

Una organizzazione criminale dedita alla tratta di ragazze ed allo sfruttamento della prostituzione.

Giovani rumene venivano reclutate, dopo un breve periodo di prova.

Le ragazze non ritenute idonee allo svolgimento di tale attività, venivano vendute successivamente ad altre organizzazioni criminali.

Trans brasiliani operanti sul territorio della costa adriatica abruzzese.

Il meretricio in particolare, che vedeva coinvolte numerose escort, si svolgeva quotidianamente.

Sia nelle ore serali e notturne, lungo la la bonifica del tronto al confine con Ascoli Piceno.

Le giovani donne da avviare alla prostituzione venivano reclutate da portali di incontri escort presenti in loco.

L’organizzazione composta da poche persone aveva una struttura stabile con la disponibilità di appartamenti dove ospitare le escort in Abruzzo.

Strumenti informatici per pubblicizzare annunci personali escort, massaggiatrici, incontri adriatica escort Abruzzo e Marche.

Transessuali brasiliani, pronti per accompagnarle nei luoghi dove far prostituire le escort abruzzesi.

Le indagini dei Carabinieri della compagnia di Teramo, raccontano di giovani rumene venivano reclutate anche sul territorio abruzzese.

Per una vera e propria spartizione territoriale con altre prostitute della bonifica del tronto.

Tra le conversazioni registrate dai carabinieri di Teramo, anche un trans brasiliano, uno degli appartenenti all’organizzazione.

Parla con il compagno di una delle escort che lavorano a San Benedetto del Tronto, in relazione all’aborto della escort abruzzese.

Dichiara che non le permetterà di prostituirsi per alcuni giorni, il tempo necessario per farla tornare in strada.